This is the "Strategie di pubblicazione e proprietà intellettuale" page of the "Open Access" guide.
Alternate Page for Screenreader Users
Skip to Page Navigation
Skip to Page Content
Università degli Studi di Trento
Sistema Bibliotecario di Ateneo

LibGuides@UNITN




Open Access  

Ultimo aggiornamento: Nov 6, 2017 Indirizzo del sito: http://libguides.unitn.it/openaccess Stampa tutta la guida RSS Updates

Strategie di pubblicazione e proprietà intellettuale Stampa questa pagina
  Cerca: 
 
 

Come si inseriscono le referenze in Zotero

Esistono due diverse vie per rendere disponibile il proprio lavoro secondo i canoni dell’Open Access:

  • l’autoarchiviazione negli archivi aperti (“green road”)
  • la pubblicazione in riviste Open Access (“gold road”)

Recentemente, sulla scorta del sempre crescente numero di enti di finanziamento che richiedono la pubblicazione Open Access per le ricerche finanziate con fondi pubblici, molti editori scientifici stanno sperimentando modelli ibridi: se l’istituzione copre le spese di pubblicazione, l’articolo viene reso immediatamente disponibile in modalità Open anche sulle riviste tradizionali.

Molti sono gli strumenti a disposizione dell’autore che gli consentono di capire se può pubblicare il proprio lavoro ad accesso aperto mantenendo intatti i propri diritti, soprattutto nelle fasi di pubblicazione o ripubblicazione di materiale coperto da diritto d’autore.

Diffondere o pubblicare in Open Access

Politiche editoriali italiane e straniere

Le politiche degli editori stranieri vengono censite dal sito Sherpa/Romeo, che classifica gli editori a seconda della posizione rispetto all’autoarchiviazione nei depositi istituzionali o sui siti personali.
La classificazione degli editori secondo il sito Sherpa/Romeo:

  • editori verdi (è possibile archiviare il pre- e il post-print)
  • editori blu (è possibile archiviare il post-print ma non il pre-print)
  • editori gialli (è possibile archiviare il pre-print ma non il post-print)
  • editori bianchi (non supportano l’autoarchiviazione)

Talvolta gli editori possono chiedere una posticipazione nell’autoarchiviazione (embargo da 6 a 18 mesi) per salvaguardare gli interessi economici.

Riviste Open Access con Impact Factor

Attualmente le riviste Open Access più autorevoli sono indicizzate dall'ISI su Science Citation Index e quindi hanno un proprio IF in molti casi superiore alle riviste a pagamento grazie al fatto di essere liberamente disponibili online.

Riviste Open Access con IF  (aggiornato a gennaio 2011)

Editori non affidabili 
Elenco di editori OA non affidabili: Beall’s List

      

    Licenze Creative Commons (CC)

    Le licenze Creative Commons (CC) si collocano a metà strada tra il regime del copyright (“Tutti i diritti riservati”) e il pubblico dominio (“Nessun diritto riservato”) e si basano, quindi, sul principio “Alcuni diritti riservati”. Le licenze Creative Commons danno la possibilità di definire i modi in cui gli altri possono effettuare attività relative all'opera - come ad esempio copiare la tua opera, realizzare opere derivate, distribuire l'opera e/o farne un uso commerciale. Non ti danno la possibilità di regolare gli usi permessi da eccezioni o limitazioni al diritto d'autore né danno la possibilità di regolare l'uso di ciò che non è protetto dal diritto d'autore, come ad esempio fatti e idee.

    Le licenze CC si declinano in sei versioni che scaturiscono dalla differente combinazione di quattro attributi:

    • Attribuzione - CC BY: permette che altri copino, distribuiscano, mostrino ed eseguano copie dell'opera e dei lavori derivati da questa a patto che vengano mantenute le indicazioni di chi è l'autore dell'opera.
    • Attribuzione - NonCommercial: CC BY - NC: permette che altri copino, distribuiscano, mostrino ed eseguano copie dell'opera e dei lavori derivati da questa solo per scopi non commerciali.
    • Attribuzione - Share Alike: CC BY - SA: permette che altri distribuiscano lavori derivati dall'opera solo con una licenza identica o compatibile con quella concessa con l'opera originale.
    • Attribuzione - No Derivative Works: CC BY-ND: permette la ridistribuzione, commerciale e non, dell'opera fintanto che viene trasmessa intera ed invariata, dando credito all'autore.
    • Attribuzione - NonCommercial/ Share Alike: CC BY-NC-SA: permette a terzi di modificare, redistribuire, ottimizzare ed utilizzare un'opera come base non commerciale, fino a che sia dato credito e licenza alle nuove creazioni mediante i medesimi termini.
    • Attribuzione - NonCommercial/ No Derivative Works: CC BY-NC-ND: è la più restrittiva delle nostre sei licenze principali, permettendo a terzi soltanto di scaricare le opere e condividerle con altri fino a che sia dato il giusto credito; le opere non possono essere cambiate in nessun modo o utilizzate commercialmente.
        
      Descrizione

      Loading  Loading...

      Tip