Salta al contenuto principale
Sembra che tu stia utilizzando Internet Explorer 11 o versioni precedenti. Questo sito Web funziona al meglio con i browser moderni come le ultime versioni di Chrome, Firefox, Safari e Edge. Se continui con questo browser, potresti vedere risultati imprev
Biblioteche UniTrento
Biblioteche UniTrento

LibGuides@UNITN




Zotero: Primo passo: raccogliere i dati

Guida all'uso di Zotero per la gestione di bibliografie e citazioni bibliografiche.

Come si inseriscono le referenze in Zotero

Le modalità in cui è possibile aggiungere elementi alla propria libreria sono diverse:

  • grazie al connettore per il browser Zotero riconosce automaticamente se nelle pagine web visitate sono presenti metadati bibliografici e consente di catturarli con un clic;
  • importando un file precedentemente scaricato da una banca dati bibliografica o da un altro programma di gestione di bibliografie;
  • inserendo manualmente singole citazioni;
  • aggiungendo un oggetto tramite identificatore (ISBN, DOI, PMID).

Oltre alle citazioni bibliografiche Zotero può raccogliere: annotazioni, PDF, immagini di pagine web visitate; i PDF possono essere anche allegati ai corrispondenti metadati bibliografici.

Importare le referenze in Zotero

Non è necessario che la finestra di Zotero sia aperta nel browser per catturare direttamente le referenze dal web.
Se Zotero riconosce nelle pagine web visitate la presenza di metadati bibliografici, a destra o nella barra dell’indirizzo del browser compare un’icona a forma di cartella gialla:

 

undefined

 

L’icona ha la forma di una cartella se la pagina che si sta visitando contiene una lista di pubblicazioni (v. sopra), di un libro se contiene i dati bibliografici di un libro, di una pagina se contiene i dati bibliografici di un articolo e altre forme per ulteriori tipologie di documento:

 

 

Cliccando sull’icona nella barra degli indirizzi, i dati bibliografici vengono copiati direttamente nella Libreria personale; se si clicca sulla cartella gialla compare una finestra nella quale si devono selezionare gli elementi da importare:

 

undefined

Zotero può importare i seguenti formati di file bibliografici: Zotero RDF, MODS (Metadata Object Description Schema), BibTeX, RIS, Refer/BibIX, Unqualified Dublin Core RDF. Le principali banche dati bibliografiche e molti cataloghi di biblioteche, per esempio il Catalogo Bibliografico Trentino, consentono di esportare le ricerche in BibTeX e/o RIS.

Dal menu delle azioni di Zotero selezionare Importa e successivamente selezionare il file salvato sul proprio computer. Le citazioni vengono salvate nella Libreria personale, inoltre viene creata una sottocartella chiamata come il file importato.

undefined

Quando non è disponibile la cattura diretta è possibile aggiungere manualmente un elemento alla propria libreria.

undefined

Dopo aver selezionato la tipologia di documento da inserire (per visualizzare più tipologie cliccare su Altro), nella colonna a destra della finestra del programma compare la scheda  vuota con i campi specifici della categoria selezionata da completare:

undefined

In aggiunta alla cattura diretta e all’importazione di un file, ci sono altri modi per aggiungere elementi alla libreria personale in Zotero:

  • creare una copia locale della pagina web correntemente visualizzata nel browser;
  • aggiungere come elemento il collegamento a un file sul proprio computer o copia del file stesso;
  • catturare le referenze di un documento del quale si conosce il codice identificativo (ISBN, DOI, PMID o arXiv): Zotero interroga banche dati e cataloghi alla ricerca del codice inserito e ricava i metadati completi;
  • creare note personali non collegate a un elemento;
  • allegare a un elemento nella propria libreria un link ad altro URI, copia di un file (per esempio il file PDF contenente il testo di un articolo), o il collegamento a un file sul proprio computer.

undefined