Salta al contenuto principale
Sembra che tu stia utilizzando Internet Explorer 11 o versioni precedenti. Questo sito Web funziona al meglio con i browser moderni come le ultime versioni di Chrome, Firefox, Safari e Edge. Se continui con questo browser, potresti vedere risultati imprev
Biblioteche UniTrento
Biblioteche UniTrento

LibGuides@UNITN




Open Access: Strategie di pubblicazione e proprietà intellettuale

Strategie di pubblicazione e proprietà intellettuale

Esistono due diverse vie per rendere disponibile il proprio lavoro secondo i canoni dell’Open Access:

  • l’autoarchiviazione negli archivi aperti (“green road”)
  • la pubblicazione in riviste Open Access (“gold road”)

Recentemente, sulla scorta del sempre crescente numero di enti di finanziamento che richiedono la pubblicazione Open Access per le ricerche finanziate con fondi pubblici, molti editori scientifici stanno sperimentando modelli ibridi: se l’istituzione copre le spese di pubblicazione, l’articolo viene reso immediatamente disponibile in modalità Open anche sulle riviste tradizionali.

Molti sono gli strumenti a disposizione dell’autore che gli consentono di capire se può pubblicare il proprio lavoro ad accesso aperto mantenendo intatti i propri diritti, soprattutto nelle fasi di pubblicazione o ripubblicazione di materiale coperto da diritto d’autore.

Diffondere o pubblicare in Open Access

Politiche editoriali italiane e straniere

Le politiche degli editori stranieri vengono censite dal sito Sherpa/Romeo, che classifica gli editori a seconda della posizione rispetto all’autoarchiviazione nei depositi istituzionali o sui siti personali.
La classificazione degli editori secondo il sito Sherpa/Romeo:

  • editori verdi (è possibile archiviare il pre- e il post-print)
  • editori blu (è possibile archiviare il post-print ma non il pre-print)
  • editori gialli (è possibile archiviare il pre-print ma non il post-print)
  • editori bianchi (non supportano l’autoarchiviazione)

Talvolta gli editori possono chiedere una posticipazione nell’autoarchiviazione (embargo da 6 a 18 mesi) per salvaguardare gli interessi economici.

Riviste Open Access con Impact Factor

Attualmente le riviste Open Access più autorevoli sono indicizzate dall'ISI su Science Citation Index e quindi hanno un proprio IF in molti casi superiore alle riviste a pagamento grazie al fatto di essere liberamente disponibili online.

Riviste Open Access con IF  (aggiornato a gennaio 2011)

Editori non affidabili 
Elenco di editori OA non affidabili: Beall’s List