Salta al contenuto principale
Sembra che tu stia utilizzando Internet Explorer 11 o versioni precedenti. Questo sito Web funziona al meglio con i browser moderni come le ultime versioni di Chrome, Firefox, Safari e Edge. Se continui con questo browser, potresti vedere risultati imprev
Biblioteche UniTrento
Biblioteche UniTrento

LibGuides@UNITN




IRIS - Institutional Research Information System: Caricamento pdf

Gestione produzione scientifica pubblicata dagli autori afferenti all'Università degli Studi di Trento

Passo 4 (Caricamento del file)

A fini valutativi (interni Unitn, nazionali MIUR/ANVUR) deve esserci obbligatoriamente almeno uno dei due file suggeriti dalla Policy.

POLICY UNITN   6 - Deposito nell'Archivio istituzionale

Nel momento in cui l’Autore ha notizia dell’accettazione del proprio Contributo della letteratura scientifica da parte di una rivista o altra sede editoriale, è tenuto ad avviare la procedura di deposito presso l’Archivio istituzionale notificando l’accettazione al Gruppo di lavoro. Nello stesso momento l’Autore procede direttamente, o mediante l’ausilio del Gruppo di lavoro, al deposito tramite l’Anagrafe della ricerca nell’Archivio istituzionale della versione digitale editoriale o, qualora questa non sia disponibile, della versione digitale finale referata del contributo completa di tutti i metadati di base e legati al contesto di appartenenza.

Il deposito è ad Accesso chiuso.

Tipologia RICHIESTA OBBLIGATORIAMENTE DALLA POLICY

  • Versione digitale editoriale (in IRIS = «Versione editoriale (Publisher's layout)») post-print, post-referaggio, versione finale dell'editore che possiede anche il layout editoriale (titoli correnti; grafici; colonne; font; …). On-line first *è* versione editoriale e *non* postprint, dal punto di vista dell’OA (quando esce la versione paginata, l’online-first resta versione editoriale; tuttavia l’*ultima* versione editoriale che va preferibilmente caricata in IRIS è quella paginata).
  • (o, in mancanza della prima) versione digitale finale referata (in IRIS: «Post-print referato (Refereed Author's Manuscript)”) si tratta della versione finale referata identica a quella editoriale, ma priva del layout dell'editore.​.

Ma un file va messo in OA?

Cosa dice l'art. 7 della Policy OA di Unitn:

7 - Pubblicazione sull’archivio istituzionale

Nel momento del deposito del Contributo della letteratura scientifica nell’Archivio istituzionale il Gruppo di lavoro avvia la procedura di controllo e gestione dei diritti di proprietà intellettuale. In base a tale procedura, il Gruppo di lavoro nel momento in cui l’Autore deposita il Contributo verifica lo stato del diritto d’autore sul medesimo Contributo ed eventuali incompatibilità tra la pubblicazione e altri diritti, quali quelli di percezione di royalties sulla commercializzazione dello stesso Contributo, di riservatezza e protezione dei dati personali o altre procedure quali quelle di deposito di domande di brevetto, al fine di chiedere all'Autore la pubblicazione ad Accesso libero o gratuito immediatamente sull’Archivio istituzionale e comunque non oltre sei mesi e, nel caso di pubblicazione attinente alle scienze umane e sociali, non oltre dodici mesi dall’accettazione. 

Nel caso in cui l’Autore disponga dei diritti per l’Accesso libero, l’Università chiede all'Autore la concessione a sé medesima di una licenza non esclusiva, gratuita, irrevocabile e universale a pubblicare ad Accesso libero il proprio Contributo sull’Archivio istituzionale. L’Università, a seguito della concessione della licenza, pubblica immediatamente ad Accesso libero il Contributo licenziato.

Nel caso in cui l’Autore disponga dei diritti per l’Accesso gratuito, l'Università chiede all'Autore la concessione a sé medesima di una licenza non esclusiva, gratuita, irrevocabile e universale a pubblicare ad Accesso gratuito il proprio Contributo sull’Archivio istituzionale. L’Università, a seguito della concessione della licenza, pubblica immediatamente ad Accesso gratuito il Contributo licenziato. 

Nel caso in cui l’Università sia titolare del diritto d’autore sul Contributo provvede immediatamente nel momento dell’accettazione del Contributo alla pubblicazione ad Accesso libero sull’Archivio istituzionale fatti salvi i casi di incompatibilità con altri diritti e procedure.

Sono esclusi, salvo diversa determinazione dell’Autore, dalla disciplina della pubblicazione i testi destinati a essere commercializzati con pagamento di royalties all’Autore, quali manuali, opere trattatistiche e divulgative.

In quali casi mettere il .pdf sotto embargo?

L’embargo è un periodo durante il quale l’opera viene tenuta segreta in un archivio istituzionale. Soltanto i metadati bibliografici sono resi visibili.

E’ possibile richiedere un periodo di embargo per una serie di motivi:

  • opera pubblicata con un editore con non ammette (subito, o mai) la disseminazione in OA (se la casa editrice si oppone a una diffusione in Open Access prima o dopo la pubblicazione)
  • opera frutto di accordi con terze parti (se l’opera è parte di un progetto di ricerca più ampio in accordo con terze parti quali centri/fondazioni di ricerca esterni, agenzie erogatrici di fondi. Verificare lo specifico contratto/accordo)
  • ragioni di pubblica sicurezza (se il contenuto può mettere a rischio la sicurezza pubblica o nazionale)
  • motivi di privacy (se l’opera riguarda una persona (vita o morta) la cui privacy sia messa a rischio dalle informazioni rivelate)
  • contenuti brevettabili